› Il Presepio napoletano: un inno alla vita!
martedì 21 dicembre 2010 - ore 11.00
Aula del Consiglio - Facoltà di Scienze Politiche
Università degli Studi di Salerno



Saluti:

Prof. Raimondo PASQUINO
Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Salerno

Introduce:
Prof. Luigino ROSSI
Preside della Facoltà di Scienze Politiche

Intervengono:
M° Roberto DE SIMONE
Regista teatrale, compositore, musicologo

Prof. Umberto GRILLO
Presidente dell'Associazione Italiana Amici del Presepio - Sez. di Napoli

Mons. Gennaro MATINO
Scrittore, vicario per la comunicazione dell'Arcidiocesi di Napoli

Dott.ssa Filomena Maria SARDELLA
Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania

Modera e conclude:
Prof. Giuseppe REALE
Docente di Storia dell'Oriente Mediterraneo

Al termine dell'incontro ci sarà una esibizione della Compagnia Daltrocanto che esguirà brani di musica della tradizionale natalizia.

› La genitorialità tra diritto, etica e speranza ‹
Seminario di studi
venerdì 17 dicembre 2010 - ore 9.00
Sala Auditorium - Centro Direzionale, Isola C3 - Napoli

› L'Arrivo di San Nicola - XII edizione
dal 4 dicembre 2010 al 16 gennaio 2011
Complesso Monumentale di S. Maria la Nova

› Quando Italia era solo il Sud ‹
di
Angelo MANNA - LucianoEditore

COLLANA - qualeitalia

diretta da
Luigi ROSSI - Giuseppe REALE

LucianoEditore

L’Italia degli Italiani; per fare l’Italia verace oltre che una, per fare l’Italia italiana che stiamo aspettando dal momento in cui ci fu detto, con un proclama di parole e non di fatti, di averla fatta. Tanti ragazzi nostri, puri, belli, puliti dentro e fuori, non possono continuare a morire nel corpo o negli ideali.
Il nostro problema, ribadisce tormentosamente Manna, è ancora l’unificazione italiana e la par condicio fra tutte le popolazioni unificate: robette che ci spettavano per diritto e che stiamo ancora aspettando, dal 1860, anzi da prima: da quando Italia era solo il Sud.
(dalla Prefazione di Pasquale Giustiniani)

venerdì 26 novembre 2010 - ore 18.30
Complesso Monumentale di S. Maria La Nova - Napoli


Presentazione del libro

introduce e modera:
prof. Giuseppe REALE
direttore editoriale della LucianoEditore

intervengono:
dott. Franco BUCARELLI
giornalista

dott. Antonio GIUSSO

prof. Pasquale GIUSTINIANI
docente universitario

prof. Aniello MONTANO
docente universitario

voce recitante:
Peppe MASTROCINQUE

› Musei in Campania ‹
V conferenza regionale sui musei di ente locale e d'interesse locale
Politiche di sviluppo e valorizzazione del patrimonio museale campano

martedì 23 Novembre 2010 - ore 9.30
Complesso Monumentale di S. Maria la Nova

› Terzo Seminario degli Storici del Cristianesimo di area meridionale ‹
venerdì 5 novembre 2010 - ore 09.00/14.00
ISSR San Roberto Bellarmino - Capua
introduce e guida i lavori:
• Prof. Andrea Milano - Università degli Studi di Napoli Federico II

due interventi:
• Dott.ssa Michela Sessa - Soprintendenza archivistica della Campania
Conservazione, tutela e valorizzazione degli archivi campani: lo stato dell'arte.

• Mons. Ernesto Rascato - Archivio Storico Diocesano di Aversa
Il valore della memoria storica nel cammino delle Chiese del Sud.
Progetti e prospettive d'impegno.


quattro comunicazioni:
• Dott.ssa Simona Ferrantin - Istituto Paolo VI per la storia dell'Azione Cattolica e del movimento cattolico in Italia
Gli archivi centrali dell’Azione cattolica e
la documentazione delle realtà locali del Mezzogiorno.


• Prof. Francesco Ciociola - Archivio Storico Arcivescovile di Capua
I documenti dell'Archivio storico arcivescovile "A. Capecelatro"
di Capua (1450-2010). Conservazione e catalogazione.


• Prof. Giuseppe Palmisciano - Università di Salerno
Gli Archivi Diocesani e la stampa:
"L'Azione" ed il movimento cattolico nella diocesi di Sarno.


• Avv. Raffaele Cananzi - Avvocato Generale dello Stato Onorario 
La Settimana Sociale di Reggio Calabria e
le prospettive per la Chiesa ed i cattolici del Mezzogiorno
.


Al termine del seminario, sarà presentata dal Prof. Giuseppe Reale
la collana della Luciano Editore di Napoli dal titolo "qualeitalia",
edita in occasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia
e diretta dal Prof. Luigi Rossi.
› Rifiuti in Campania ‹
Servizi a cura di Gigliola ALFARO

mercoledì 27 ottobre 2010 - dal settimanale SIR Italia
› Scrittura e Halakhah ‹
Seminario Internazionale di Studi

Napoli - Salerno, 26/27 ottobre 2010


› ANTONIO BORRELLI scultore ‹
15 ottobre - 6 novembre 2010
Inaugurazione: venerdì 15 ottobre - ore 17.30
Castel dell'Ovo, Sala Prigioni - Napoli
Curatore: Mario FRANCO

Orari di apertura:
lunedì/sabato - ore 10.00/17.30
festivi - ore 10.00/14.00

MARTEDÌ 2 NOVEMBRE 2010 | ore 18.30
Castel dell'Ovo, Sala Prigioni

Cerimonia di consegna della scultura
Composizione
dell'artista alla città di Napoli


Saranno presenti:
Rosa IERVOLINO RUSSO - Sindaco di Napoli
Nicola ODDATI - Assessore alla Cultura del Comune di Napoli

Per info:
Associazione Oltre il Chiostro ONLUS
tel: 081.552.32.98 - 081.552.15.97 - 081.014.35.83
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
La mostra è visibile anche all’interno delle sale virtuali I-Art del CyberMuseum al sito www.oltreilchiostro.org/cybermuseum/iart.php.
Foto: Fabio Donato
› NUOVE ACQUISIZIONI del MUSEO ARCA ‹
› Clara REZZUTI ‹
- Non videro il sole
, 2003, tecnica mista, misura ambiente -
zoom
...Nata nel 1927 a Napoli, dove si diploma in pittura presso l'Accademia di Belle Arti, inizia la sua attività espositiva negli anni Cinquanta, con numerose personali in diverse città d'Italia; ancora da allieva, vince il primo premio per l'incisione in una mostra nazionale di tutte le Accademie di Italia tenutasi a Roma. Da quel momento, prende parte a più di 150 mostre nazionali ed internazionali, tra cui quattro Arte Fiera di Bologna e sei Expoarte di Bari. Nel 1983, grazie ai suoi cicli pittorici dedicati all'universo femminile, collabora con Federico Fellini durante la realizzazione del suo film La città delle donne. Nel 1985 riceve dal Ministero della Pubblica Istruzione la medaglia d'argento per il riconoscimento di Benemerito della Scuola, della Cultura e dell'Arte.
...Nel 1986 partecipa all'Operazione Murales, insieme ad artisti di fama nazionale ed internazionale.
...Nel 2001 l'Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli promuove la sua antologica - dagli anni '50 al 2000 - presso la Casina Pomepiana.
...Il suo percorso artistico, iniziato negli anni Cinquanta con una pittura post-impressionista, che sfocia ben presto in una nuova ricerca prima informale e, successivamente figurativa, diviene nel corso degli anni Settanta espressione di una denuncia più sofferta ed autobiografica, incentrata sulla figura della donna. E' solo a partire dagli anni Novanta che questa ricerca, libera da un doloroso intimismo, si apre ad una visione più serena e solare, dove ogni elemento diviene motivo di ispirazione.
› Stelio Maria MARTINI ‹
- Infinito attuale
, 2010, collage su tavola, 28,5x21,5 cm -
zoom
...Nato ad Ancona nel 1934, rivolge sin da giovane il suo interesse alla pratica poetica e narrativa, formandosi nell'ambiente napoletano di Documento Sud, rivista ricca di nuove idee e proposte avanzate nel campo delle arti dal 1958.
....Conclusa nel 1961 questa prima esperienza, Martini ne porta avanti insieme ad altri il fervente ed innovativo dibattito con Linea Sud, pubblicazione destinata a diventare il riferimento di un nuovo gruppo di giovani artisti ed il punto di partenza per la definizione di proposte fra le più avanzate sulla Poesia Visiva in Italia.
....È in questo ambiente tanto attivo e stimolante che Martini pubblica nel 1962 Schemi, una raccolta di otto poesie e quattordici collage in cui mette in atto una manipolazione estetica e linguistica attraverso la tecnica dell'ibridazione verbale, una libera disposizione grafica dei segni e collage. L'interesse rivolto alla connessione tra parole e immagini lo porta a realizzare un vero e proprio romanzo visivo, Neurosentimental, un'opera del 1963 che, pubblicata compiutamente solo nel 1969, è destinata a precedere molti altri lavori simili. Dalla seconda metà degli anni Settanta Martini, al di là del suo costante lavoro di contaminazione verbo-iconica, alterna l'attività di saggista letterario e collaboratore di riviste d'avanguardia internazionale con un'intensa attività espositiva, sia personale sia nell'ambito di rassegne dedicate alla Poesia Visiva.
› Renato BARISANI ‹
- Bianco imprigionato
, 2006, tecnica mista su tela, 29x63 cm -

zoom
...Nato a Napoli nel 1918, si forma presso gli Istituti d'Arte di Napoli e Monza, diplomandosi, poi, in scultura presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli nel 1941.
...Nel 1947 aderisce al Gruppo Sud, partecipando alle esperienze comuni fino al 1950, anno in cui lo abbandona per formare con De Fusco, Tatafiore e Venditti il Gruppo Arte Concreta, che dal 1953 al 1957 aderisce al Movimento Arte Concreta di Milano. Sono questi gli anni in cui l'Artista rivolge la sua attività ad un'intensa e costante produzione di gioielli.
...Tra il 1960 ed il 1963 fa parte della Nuova Scuola Europea di Losanna, mentre nel 1975 si unisce al gruppo Geometria e Ricerca, dedicandosi attivamente a tutte le attività culturali promosse, fino all'inizio degli anni Ottanta.
...Dal 1964 ad oggi ha realizzato numerosi mosaici e circa 200 ceramiche, alcune delle quali esposte a Napoli presso Palazzo Reale in occasione della mostra Arteinceramica ed a Stoccolma presso l'lstituto Italiano di Cultura in occasione della mostra Aree Mediterranee.
...L'Artista è presente con le sue opere in numerose collezioni pubbliche e private ed all'interno di raccolte di prestigiose Istituzioni Pubbliche come: la Galleria Civica d'Arte Contemporanea di Termoli, la Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma, la Galleria d'Arte Moderna di Bologna, la Galleria d'Arte Moderna di Torino, la Galleria d'Arte Moderna di Verona, la Galleria Comunale d'Arte Moderna di Macerata, il Museo di Capodimonte ed il Museo del '900 di Napoli.
› Partecipazione, la periferia si muove ‹
Intervista di Cristian FUSCHETTO a Giuseppe REALE - Presidente dell'Associazione Oltre il Chiostro onlus

mercoledì 13 ottobre 2010 - dal quotidiano IL DENARO
› Tenebra di Luce. Dio nella teologia e spiritualità ortodossa ‹
venerdì 8 ottobre 2010 - ore 17.30
Complesso Monumentale di S. Maria la Nova
Seminario in occasione della presentazione dei libri di Vladimir ZELINSKIJ
° Mistero cuore speranza. Invito alla spiritualità ortodossa
° Rivelami il tuo volto




Intervengono:
Andrej BOITSOV
Parroco della Chiesa Ortodossa Russa, Napoli
Gaetano CASTELLO
Ordinario di Sacra Scrittura, Delegato Diocesano per l’Ecumenismo
Pasquale GIUSTINIANI
Ordinario di Filosofia Teoretica
Andrea MILANO
Ordinario di Storia del Cristianesimo
Giuseppe REALE
Docente di Storia dell’Oriente Mediterraneo
Michail TALALAY
Accademia Russa delle Scienze

Sarà presente l’Autore
› Conoscere senza conoscere ‹
di
Gianpiero TAVOLARO - LucianoEditore
...Al di là degli esiti fallimentari del primo discorso di Paolo ai gentili, all’Areopago di Atene, è davvero impressionante la fortuna che in ambito cristiano ha avuto l’iscrizione di uno degli altari ivi eretti: «al Dio inconoscibile».
...Tra gli autori che maggiormente hanno contribuito allo sviluppo della teologia “apo-fatica” vi è pseudo-Dionigi, ossia il presunto discepolo di Paolo.
...Se, dunque, si può difficilmente sottovalutare il contributo offerto dall’Areopagita all’elaborazione di una “teo-logia cristiana” – ossia al discorso sul Dio rivelato in Gesù Cristo –, più complesso, ma non meno necessario, è il riconoscimento della perenne attualità di una tale eredità.
› Umanizzare la bioetica ‹
a cura di
Pietro GRASSI
LucianoEditore
...Questo volume, che raccoglie gli Atti del Convegno di Bioetica organizzato nel 2009 dalla Confraternita della Misericordia di Trevi nel Lazio, inaugura la collana Nuovi Orizzonti della Bioetica; l’iniziativa editoriale si avvale della collaborazione della sezione di studi bioetici promossi dall’Associazione Oltre il Chiostro onlus di Napoli.
...Applicare la nozione ermeneutica di orizzonte anche alla bioetica e ai suoi dibattiti, significa, tra l’altro, constatare i vertiginosi, piuttosto che rapidi, cambiamenti che la tecnoscienza - vera e propria interazione avanzata tra scienza e tecnica, per cui i protocolli teorici sono insieme anche operativi e pratici, e viceversa - ha comportato e comporterà nella vita individuale e collettiva, nonché sulle forme di vita abitanti sul pianeta Terra e, soprattutto, sullo stesso assetto dell’ecosistema. In questo senso, gli orizzonti della tecnoscienza sono davvero nuovi e genereranno sempre nuovi problemi bioetici.
...Sono probabilmente queste le res novae, più ancora che le trasformazioni industriali e socio-economiche, di fronte a cui le stesse visioni religiose sono oggi chiamate a interrogarsi da capo, a porsi in un rapporto insieme simpatetico e critico, per ritrovare plausibili criteri morali che orientino le azioni e le scelte dei singoli e degli Stati.

Interventi di: A. Anzani, P. Bruschettini, J.M. Galvan, P. Grassi, P. Giustiniani, G. Mastroianni, A. Ponzi, A. Staglianò, G. Taraborelli.

› VI Giornata del Contemporaneo ‹
sabato 9 ottobre 2010
Museo d'Arte Religiosa ContemporaneA - ARCA
Complesso Monumentale di S. Maria la Nova
piazza S. Maria la Nova, 44 - Napoli
...AMACI ha scelto il 9 ottobre 2010 per il grande evento dedicato all’arte contemporanea ed al suo pubblico: la Giornata del Contemporaneo, quest’anno alla sua Sesta edizione.
...Con l’edizione 2010, AMACI si propone di incrementare il numero degli aderenti e di potenziare l’azione locale delle Associazioni e dei Musei associati, al fine di incentivare lo sviluppo del tessuto culturale territoriale.
...Porte aperte gratuitamente in ogni angolo del Paese, per presentare artisti e nuove idee attraverso mostre, laboratori, eventi e conferenze. Un programma multiforme che regalerà al grande pubblico un’occasione per vivere da vicino il complesso e vivace mondo dell’arte contemporanea.

...In occasione della Sesta Giornata del Contemporaneo, al Museo ARCA alle ore 10.30, si terrà un incontro con gli Artisti napoletani che espongono all’interno dei percorsi museali.

Per info:
Associazione Oltre il Chiostro ONLUS
tel: 081.552.32.98 - 081.552.15.97 - 081.014.35.83
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
› Il Presepio: un mondo di emozioni ‹
41° CONVEGNO NAZIONALE AIAP

sabato 18 settembre 2010 - ore 18,00
Hotel Palazzo Caracciolo Napoli
Via San Giovanni a Carbonara, 111-112 - Napoli


modera:
Dott.ssa Donatella TROTTA
Redattrice del giornale Il Mattino

intervengono:
Prof. Umberto GRILLO
Dirigente della Sezione di Napoli

Padre Giuseppe CELLUCCI OMI
Assistente Ecclesiastico AIAP

Maestro Roberto DE SIMONE

Prof. Pasquale GIUSTINIANI
Ordinario di Filosofia teoretica nella
Facoltà di teologia dell’Italia Meridionale
Il Presepio: sintesi dell’esistenza umana

Prof. Giuseppe REALE
Docente di Storia dell’Oriente Mediterraneo
Il  Presepe: Una città Mediterranea

Dott.ssa Rosa ROMANO
Storico dell’Arte
Evoluzione del Presepe nella Cultura Napoletana

Dott.ssa Mimma SARDELLA
Direttore Coordinatore D. R. Beni Culturali Campania, Storico dell’Arte
Il Presepe di Corte
› Montagne di Fuoco ‹
rischi e risorse in aree vulcaniche
Vesuvio ed Etna
a cura di
Domenico CALCATERRA e Vincenzo MORRA
LucianoEditore
...Vulcani ed eruzioni sono elementi della natura che, da sempre, affascinano ed atterriscono al tempo stesso, come ben dimostra la copiosa letteratura che, nel corso dei secoli, è fiorita intorno alle Montagne di Fuoco del nostro Paese.
...Se le Montagne di Fuoco esercitano un insopprimibile e magnetico fascino sugli occasionali visitatori che si avventurano sulle sue pendici, le popolazioni che sulle stesse pendici vivono da secoli hanno imparato a temere e rispettare queste creature maestose ed irascibili, talora stabilendo con esse un vero rapporto di rispetto e familiarità.
...In tempi a noi molto vicini, però, questo rapporto di viscerale venerazione e religioso rispetto sembra essersi incrinato, come tristemente dimostrato dall’assalto inconsulto che soprattutto il Vesuvio ha subito ad opera di cittadini affamati di territorio, ancorché insicuro, ed amministratori “distratti”. In entrambi i contesti territoriali, infatti, oggi più che in passato sussistono condizioni di elevato rischio, che, soprattutto nel caso del sistema vesuviano, hanno richiesto l’adozione di specifiche misure per la pianificazione delle possibili emergenze. È pertanto fin troppo ovvio che parlare di aree vulcaniche attive, come quelle etnea e vesuviana, implichi massima attenzione per quanto concerne la pericolosità vulcanica e le possibili strategie atte a mitigare il conseguente rischio. Ma in questi stessi territori, minacciati, seppur in misura variabile, da eventi avversi, sussistono condizioni e premesse per la valorizzazione di risorse naturali ed ambientali che potrebbero, da sole, rappresentare un formidabile volano per una salvifica inversione di tendenza. Muovendo dall’antinomia rischi-risorse, gli Ordini Regionali dei Geologi della Campania e della Sicilia hanno organizzato a Napoli ed a Nicolosi (CT), il 27 e 28 aprile 2009, un Convegno Internazionale dal titolo “Montagne di Fuoco. Rischi e risorse in aree vulcaniche - Vesuvio ed Etna”.
...In quell’occasione, vulcanologi, sismologi, geologi applicati, urbanisti, geologi liberi professionisti e funzionari della Pubblica Amministrazione, enologi hanno “incrociato le armi” per focalizzare l’attenzione dei mezzi di comunicazione, delle Istituzioni e dei cittadini sulle problematiche connesse al Vesuvio e all’Etna.
...In questo volume sono stati raccolti alcuni dei contributi presentati, nelle sessioni del Convegno internazionale tenutesi a Napoli. La pubblicazione di questi Atti rappresenta per l’Ordine dei Geologi della Campania un importante corollario al Convegno medesimo, di cui integra ed esalta, in forma scritta, l’importante messaggio sociale, teso a fornire non certo false rassicurazioni, quanto piuttosto un quadro delle molteplici tematiche che contraddistinguono territori problematici, perché “pericolosi”, ma anche di ineguagliabile valore paesaggistico, ambientale e, per ultimo ma non da meno, geologico.
› III Convegno Internazionale di Bioetica
venerdì 20 e sabato 21 agosto 2010
Castello Caietani - Trevi nel Lazio (FR)
Venerdì pomeriggio 20 agosto
I Sessione: Il tempo dell’attesa
Chairman
Giuseppe CARABORELLI
Governatore Confraternita della Misericordia

° 16.00/16.45:
Apertura dei lavori e saluto delle autorità
Introduzione
Don Alberto PUNZI
Vicario Generale, Diocesi di Anagni

° 16.45/17.30:
Prolusione. Il senso umano: cuore della bioetica
Suor Rosa Alba MARTINO
Dirigente medico di Direzione Sanitaria, Bioeticista, Ospedale Regina Apostolorum, Albano Laziale

° 17.30/17.45: Pausa

° 17.45/18.30:
La nascita tra ecografia ed immaginario
Pierluigi BRUSCHETTINI
Facoltà Medicina e Chirurgia, Ospedale Gaslini, Università di Genova

° 18.30/19.15:
Le cellule staminali e la loro provenienza: quali problematiche etiche?
Oriana TRUBIANI
Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università G. D’Annunzio Chieti, Pescara

° 19.15/19.45: Dibattito
Sabato mattina 21 agosto
II Sessione: Tra affetti e legami
Chairman
Pierluigi BRUSCHETTINI
Università di Genova
Don Alberto PUNZI
Vicario generale Diocesi di Anagni

° 9.15/10.00:
Tra progetti dei genitori e bisogni dei bambini: l’adozione internazionale oggi. Aspetti etici e giuridici
Marco GRAZIOLI
Avvocato Foro di Roma

° 10.00/10.45:
Dilemmi bioetici nella prospettiva del pluralismo religioso
Giuseppe REALE
Docente di Studi mediorientali, Facoltà di Scienze Politiche, Università di Salerno

° 10.45/11.00: Pausa

° 11.00/11-45:
La famiglia terra di esperienza: quale identità oggi?
Maria FERRARI APARECIDA
Facoltà di Filosofia, Pontificia Università della Santa Croce, Roma

° 11.45/12.30:
La seduzione del relativismo: come aiutare gli adolescenti a crescere psicologicamente e spiritualmente?
Pietro GRASSI
ISSR all’Apollinare, Pontificia Università della Santa Croce, Roma

° 12.30/13.00: Tavola rotonda
Sabato pomeriggio 21 agosto
III Sessione: Vivere un altro tempo
Chairman
Giuseppe SPOTO
Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università G. D’Annunzio, Chieti-Pescara

° 15.45/16.30:
Morte e morire oggi, tra presenza immaginata e presenza reale

Pasquale GIUSTINIANI
Docente di Bioetica, II Università di Napoli

° 16.30/17.15:
Coscienza e attività cerebrale: quale rapporto?
Adriana GINI
Divisione di Neuroradiologia, Reparto Lancisi, Ospedale S. Camillo, Roma

° 17.15/17.30: Pausa

° 17.30/18.15:
Come rispettare una volontà che non si può esprimere?
Antonella ZANCHETTA
Vice-Procuratore onorario della Repubblica, Latina

° 18.15/19.00:
Quando inizia l’accanimento terapeutico? Quando inizia l’abbandono?
Alfredo ANZANI
Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università Vita e Salute, San Raffaele, Milano

° 19.00/19.30: Discussione e presentazione Atti del Convegno 2009

guarda il video
Marina Bruno & Oficina Guitart
Vedrai vedrai - Luigi Tenco



Un mare tre fedi ‹
convegno
sabato 24 luglio 2010 - ore 19.30
piazza 2 ottobre - Ispica

...Nell'ambito della 5° edizione degli Incontri Euro-Mediterranei d'Ispica, sabato 24 luglio alle ore 19.30, si terrà il convegno Un mare tre fedi:

Saluti:

Piero RUSTICO - Sindaco Città di Ispica
Michele CAPASSO - Presidente Fondazione Mediterraneo

Interventi:
° Le Religioni nella Società Secolare
Giuseppe REALE
Docente di Storia dell’Oriente Mediterraneo Università di Salerno;

° Libertà di Religione e Libertà dalla Religione

Francesco LUCREZI
Docente di Storia dei Diritti dell’Antico Oriente Università L’Orientale di Napoli;

° Svelare il femminile: percorsi religiosi e laici di autoconsapevolezza nel mondo arabo-islamico
Mariangela MASULLO
Docente di Lingua e Letteratura Araba Università di Salerno;

Coordinatore e relatore di sintesi:
Andrea CORVO - Presidente Associazione Culturale Zagara e Rais

› La Canzone di Napoli ‹
dal 23 luglio 20 agosto, tutti i venerdì - ore 21.30
Complesso Monumentale di S. Maria la Nova - Napoli

...Partirà venerdì 23 luglio (ore 21.30) la XII edizione della rassegna La canzone di Napoli, viaggio attraverso la musica e la canzone partenopea guidato da Peppe Napolitano, allievo del Maestro Sergio Bruni, ed i Nuovi Cantori di Napoli.

...La manifestazione, organizzata dall’Associazione Teatro stabile della canzone napoletana e da Enne Museo Casa della canzone napoletana, si terrà tutti i venerdì fino al 20 agosto nel suggestivo Chiostro di S. Maria La Nova di Napoli.

- costo del biglietto: 10 €

...Peppe Napolitano - accompagnato da Michele De Martino al mandolino e Paolo Propoli alla chitarra – si esibirà in un repertorio che spazia dalle villanelle del ’500 alla canzone digiacomiana postdigiacomiana, ricostruendo il percorso della tradizione canora partenopea nella sua forma più rigorosa, libera da dilettantismi e oleografia.

...“La manifestazione” – spiega Peppe Napolitano – “nasce con l’obiettivo di supplire alla mancanza di spazi dedicati alla canzone napoletana durante i periodi di grande afflusso turistico. È il mio piccolo contributo alla promozione della cultura di questa città ed anche una fonte di soddisfazione personale, dal momento che la rassegna da 12 anni registra il sold out tutte le sere”.

Per informazioni: www.museoenne.it
Per prenotazioni: tel. 081 5552077 - 339 6895092 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

› Femminile e Sacro il transito del materno
dal 15 luglio al 30 settembre 2010
dalla festa della Madonna del Carmine alla festa della Madonna di Piedigrotta
Complesso Monumentale di S. Maria la Nova
Inaugurazione: giovedì 15 luglio - ore 18.30

Dalle Madonne della tradizione storico-artistica, presenti all'interno della Chiesa di S. Maria la Nova, alle opere di Cecilia Battimelli, Annamaria Bova, Marisa Ciardiello, Rosa Panaro e Carla Viparelli.

La mostra è anche visitabile all'interno delle sale virtuali I-Art del CyberMuseum al sito http://www.oltreilchiostro.org/cybermuseum/iart.php

› Alì HASSOUN ‹
Museo d'Arte Religiosa ContemporaneA - ARCA

...Come pubblicato su numerosi quotidiani nazionali e sui siti internet, il quarantaseienne artista libanese Alì Hassoun è l'autore del Drappellone dipinto per il Palio di Siena dedicato alla Madonna di Provenzano, che celebra il 750°anniversario della Battaglia di Montaperti. Il drappo di seta, che com'è secolare consuetudine andrà in premio alla Contrada vincitrice, quest'anno è ricco di riferimenti storici e di simboli legati alle grandi religioni monoteistiche, attraverso i quali Hassoun lascia trasparire il suo messaggio: l'auspicio della pace e dell'unione tra i popoli.
...L'Artista non è nuovo a queste contaminazioni tra tradizioni cristiane e simbolismi mediorientali, come si evince dalla sua opera dal titolo La Veronica, presente all'interno di uno dei percorsi espositivi del nostro Museo di Arte Religiosa Contemporanea ARCA di Napoli, da lui donataci nel 2009.

› Premio Cimitile - XV edizione ‹
dal 12 al 19 giugno 2010
Complesso Basilicale Paleocristiano di Cimitile
...Sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, la Fondazione Premio Cimitile presenta la XV edizione del Premio.
...Arte, storia e cultura si mescoleranno tra loro in una serie di eventi che da sabato 12 si concluderanno con la serata della Premiazione del 19 giugno.

› Concerto Euromediterraneo per il Dialogo tra le Culture ‹
domenica 13 giugno 2010 - ore 19.00
Teatro di San Carlo - Napoli
...La Fondazione Mediterraneo promuove un nuovo ciclo del Concerto Euromediterraneo per il Dialogo tra le Culture in occasione dell'anno 2010, designato dalle Nazioni Unite Anno Internazionale per il riavvicinamento delle culture.
...L'evento assume una rilevanza internazionale per il dialogo e per la pace anche per la sua associazione al Premio Mediterraneo, considerato oggi tra i più prestigiosi riconoscimenti a livello mondiale.
...Il Concerto gode del patrocinio, tra gli altri, della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Servizio Civile Nazionale, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Fondazione Euromediterranea "Anna Lindh" per il Dialogo tra le Culture, della Maison de la Méditerranée, della Maison des Alliances, de la Maison de la Paix, dell'Associazione Oltre il Chiostro onlus, delle Ambasciate in Italia di Albania, Austria, Giordania, Marocco, Polonia, Romania e di altri organismi ed istituzioni internazionali.

› Degrado del Monastero di Santa Chiara ‹
Servizio del TG1 di martedì 1 giugno 2010
Anche noi ci uniamo all'appello dei cittadini napoletani, che denunciano il degrado in cui versa il celebre Monastero di Santa Chiara.
› Montesarchio Capo de Valle de Gaudo ‹
28/29 maggio 2010 - ore 10.30
Pro Loco Montesarchio



Venerdì 28 maggio - ore 17.30

Saluti
Antonio Izzo - Sindaco
Marcello D’Ambrosio - Presidente Onorario Pro Loco
Pietro Esposito - Dirigente Uff. XIII MIUR

Presentazione
Ines Victory D’Angelo - Presidente della Pro Loco

Montesarchio Capo de Valle de Gaudo
Fabio De Pietto - Docente Lettere Moderne

ore 16.30
Montesarchio nella documentazione dell'Archivio di Stato di Benevento
Valeria Taddeo - MiBAC Direttrice Archivio di Stato di Benevento

Montesarchio nell'economia sannita tra Ottocento e Novecento:
Uno sguardo d'insieme

Vittoria Ferrandino - Università del Sannio

Montesarchio: una lettura geografica e relazionale nel Sistema Sannio
Angela Cresta - Università del Sannio

Coordinamento e chiusura dei lavori:
Ennio De Simone - Unisannio

Sabato 29 maggio - ore 17.30

Tavole genealogiche delle famiglie della Leonessa e D'Avalos
Pasqua Melisi - Docente Lettere Classiche

Città Medioevali e conservazione dei Beni Culturali
Giuseppe Reale - Direttore Complesso Monumentale di S. Maria la Nova

Coordinamento e chiusura dei lavori:
Pasquale Giustiniani - Università Suor Orsola Benincasa Napoli

› Musei per l'armonia sociale ‹
Giornata Internazionale dei Musei

martedì 18 maggio 2010
Complesso Monumentale di Santa Maria La Nova e
Museo di Arte Religiosa Contemporanea ARCA
› Israele - Palestina: volti e storie di vita ‹
martedì 18 maggio 2010 - ore 10.30
Università di Salerno - Facoltà di Scienze Politiche - Aula SpA


Saluti:
Luigino ROSSI - Preside della Facoltà di Scienze Politiche

Interventi:
Pierpaolo PUNTURELLO - Rabbino di Napoli
Monica BIANCARDI - Artista

Conclusioni:
Giuseppe REALE - Docente del Corso di Studi Mediorientali

Modera:
Chiara MARRA - Membro del CDF e del direttivo ASP

› NUOVE ACQUISIZIONI del MUSEO ARCA ‹
› Anna TRAPANI ‹
- Segreti di Stato
, 2008, detessitura, 276x101 cm -

zoom
...Nata a Napoli, dove vive e lavora, inizia la sua attività nel 1965, con una mostra personale al Circolo Nautico di Positano. Da quel momento, fino alla fine degli anni ‘70, la sua carriera sarà caratterizza da un’intensa attività artistica fatta di numerose mostre personali presso alcune importanti città italiane come Messina, Milano, Palermo, Bari e Bologna e di altrettante partecipazioni a mostre collettive e manifestazioni nazionali.
...Tra le esposizioni di quegli anni vanno ricordate: la IV Mostra d'Arte Figurativa del 1961 presso la Mostra d'Oltremare di Napoli, la II Biennale di Pittura di Nola del 1970, la IV Rassegna d'Arte del Mezzogiorno del 1972 presso il Museo Pignatelli di Napoli, la XXXIX Biennale d'Arte di Venezia del 1978, la Rassegna Nazionale delle donne artiste del 1981 e la collettiva Attraversamento su Gustav Klimt del 1983 prima presso l'Istituto Italiano di cultura di Vienna, poi presso i Musei Civici di Varese ed infine presso la Galleria Comunale d'Arte Contemporanea di Cagliari.
...La sua carriera artistica si contraddistingue per l’incessante impegno profuso nelle battaglie femministe al fianco di molte colleghe. In questo senso vanno ricordate le collettive Dieci donne nel Maschio del 2000, presso il Maschio Angioino di Napoli, Il Vaso di Pandora del 2002 e Segni di Donne/Sogni di Pace inserita nel programma Marzo Donna 2003 del Comune di Napoli.

› Eduardo PALUMBO ‹
- Tre giri tre colori una luce di fuoco
, 2003, tecnica mista su tela, 70x100 cm -

zoom
...Nato a Napoli il 13 giugno 1932, dove si diploma nel 1960 presso l'Accademia di Belle Arti con Emilio Notte, insieme a colleghi come Carlo Alfano, Lucio Del Pezzo, Carmine Di Ruggiero, Maria Palliggiano. È in quegli anni che dà inizio alla sua attività artistica, partecipando a diversi premi e rassegne.
...Nel 1958 vince ex aequo con Sergio Mascaro il Premio Strega, riservato agli allievi dell'Accademia di Belle Arti di Napoli.
...Nel 1959 vince il primo premio Banco di Napoli per l'Arte Sacra e nel 1960 è tra i premiati alla Mostra internazionale di Pittura, al Premio Posillipo e al Premio Terni.
...La sua carriera, a partire dagli anni '60, è segnata da un'intensa attività artistica, fatta di numerose partecipazioni a premi e concorsi nazionali ed internazionali e di 55 mostre personali e collettive, realizzate fino alla fine degli anni '90. Proprio nel tentativo di raccontare questi anni di incessante attività dell'artista, nel 2000, presso il Castello Cinquecentesco dell'Aquila, viene inaugurata la mostra “Eduardo Palumbo - Dagli anni Ottanta al Duemila”.
...Del 2009 è, invece, la personale Eduardo Palumbo: Opere recenti, presentata presso la Galleria d'Arte Consorti di Roma.

› Guglielmo LONGOBARDO ‹
- Sudario
, 2008, olio su tela, 100x120 cm -

zoom
...
Nato a Bacoli (Na) nel 1948, frequenta il Liceo Artistico e l’Accademia di Belle Arti, dove si diploma nel 1972. Dal 1973 insegna presso le Accademie di Catanzaro, Foggia, Bologna, Urbino e dal 1996 è titolare della cattedra di Decorazione presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli.
...Dal 1970 espone in numerose rassegne, mostre personali e collettive nazionali ed internazionali. Particolarmente significative, nel corso degli anni ’70, sono le personali tenute presso la Galleria Gammel Strand di Copenaghen e presso la Galleria Ganzerli di Napoli.
...Negli anni ’80 l’artista inizia una rivisitazione della sua opera in cui predomina una certa “tensione analitica ed autoriflessiva”. Sono di questo periodo le personali alla Galleria Ariete di Napoli e al Circolo Artistico di Bologna.
...Gli anni ’90 sono caratterizzati da un intenso lavoro e dalla partecipazione a numerose rassegne ed esposizioni personali e collettive. Appartiene a questo periodo la mostra Apologie del Logos, curata da G. Andreini, e presentata insieme a De Vincenzo, De Palma, Di Ruggiero e Pirozzi a Rimini, Bologna, Firenze e Napoli.
...Nel 2005 l’artista presenta la sua monografia, curata da Michele Sovente, insieme ad una personale presso Villa Bruno a San Giorgio a Cremano (Na), in cui propone una serie di opere dal titolo Paesaggi svelati. Nello stesso anno prende parte ad una rassegna di pittori meridionali presso la Galleria di A. Battaglia di Milano.
...Nel 2007, dopo una serie di personali a Salerno e Cava de’Tirreni, presenta presso il Museo Civico di Castel Nuovo di Napoli tre cicli di opere: La testa tra le nuvole, Nottetempo, La mente in fuga.
...Nel 2008 è a Gaeta, Roma, Grosseto, Benevento e Napoli con alcune personali e collettive.


Rosaria MATARESE
- Quella donna non volerà mai più, 2003, cere su carta, 200x200 cm -

zoom
...Nata a Napoli il 26 febbraio 1941, dove si diploma presso il Liceo artistico e, successivamente, presso l’Accademia di belle Arti, insegna negli istituti d’arte e nei licei artistici della città, tra i quali il Liceo d’arte del Suor Orsola Benincasa.
...Fa parte del gruppo di Linea Sud, rivista d’avanguardia fondata da Luigi Castellano nel 1963, insieme a Persico, Martini, Bugli, Paladino e Caruso.
...Collabora con Corbi ed altri noti pittori napoletani alla realizzazione di eventi di prestigio come Le vele e la mostra Noi, promossi dall’ Associazione culturale Sole Urbano e presentati, oltre che a Napoli, anche presso il Pontificio Consiglio della cultura di Roma.
...Le sue opere sono presenti presso alcuni importanti musei italiani come la Galleria civica d’arte moderna di Torino, il Museo d’arte delle generazioni del “900” G. Bargellini di Pieve di Cento (Bo), il CAM di Casoria (Na), il Museo del Novecento presso Castel S. Elmo ed il Museo ARCA presso il Complesso Monumentale di S. Maria la Nova in Napoli.
Maria PALLIGGIANO
- Ausstrahlung, 1959, olio su tela, 168x145 cm -

zoom
...Nata a Napoli nel 1933, si diploma all'Accademia di Belle Arti nel 1954. In quegli anni entra a far parte del gruppo degli allievi del futurista Emilio Notte, rappresentanti della giovane avanguardia partenopea. Nel 1958, dall'unione con Notte, nasce il figlio Riccardo.
...Muore a Napoli, suicida, il 19 novembre 1969.
...L'assenza di notizie relative alla sua attività artistica deriva da un gesto di autocancellazione: l'artista, prima del gesto estremo, distrusse di sua mano buona parte di cataloghi, articoli di giornale, riviste, foto e documenti che la riguardavano. Nel 1997 Jean-Noel Schifano, direttore dell'Istituto Grenoble di Napoli, organizza dedica all'artista un'ampia retrospettiva presso l'Istituto di Cultura Francese
...Alla tormentata vita dell'artista, scomparsa prematuramente, sono ispirati il romanzo ed il film Ossidiana, di Silvana Maya.
› Veglia in Memoria delle Vittime dell'Omofobia ‹
domenica 16 maggio 2010 - ore 20.30
Tempio Valdese
via Duomo, 275 angolo via dei Cimbri - NAPOLI
› Notte dei Musei 2010 ‹
Sabato 15 maggio, dalle ore 17.00 alle ore 21.00
apertura del Complesso Monumentale di Santa Maria La Nova e
del Museo di Arte Religiosa Contemporanea ARCA
piazza S. Maria la Nova, 44 - NAPOLI

› Salone Internazionale del Libro ‹
dal 13 al 17 maggio 2010
Torino Lingotto Fiere


sabato 15 maggio - ore 11.30
presentazione del romanzo
Tienimi per mano
di Fabio Brescia

Intervengono:
- Valter DANNA
preside della Facoltà Teologica di Torino
- Franco CALDERA
membro del gruppo di lavoro per la stesura del
libro Fede ed omosessualità
- Antonio DE CHIARA
portavoce del gruppo di persone omosessuali cristiane
Ponti Sospesi di Napoli

Introduce e modera:
- Giuseppe REALE
direttore editoriale della LucianoEditore

domenica 16 maggio - ore 10.00
presentazione del volume
Il Vangelo della Giustizia a cura di Marco Cecilia

Intervengono:
- Marco POLITI
editorialista de Il Fatto Quotidiano
- Marco CECILIA
autore del volume

Introduce e modera:
- Giuseppe REALE
direttore editoriale della LucianoEditore

› XVI edizione del Maggio dei Monumenti ‹
Complesso Monumentale di Santa Maria La Nova e
Museo di Arte Religiosa Contemporanea ARCA
piazza S. Maria la Nova, 44 - NAPOLI

Barocco e...non solo
Passeggiate napoletane tra arte, storia e cultura

I week end, 1/2 Maggio:
dal Teatro San Carlo a Santa Maria La Nova,
da Port'Alba a Santa Teresa degli Scalzi

Sabato I Maggio - Domenica 2 Maggio

dalle ore 9.30 alle 13.30
Apertura della Chiesa di Santa Maria La Nova

ore 10.00 e ore 12.00
Visite guidate gratuite della durata di un’ora al
Museo di Arte Religiosa ContemporaneA ARCA

Le visite guidate sono realizzate con il contributo del
Comune di Napoli e della Regione Campania

Info e prenotazioni:
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
tel/fax: 081.552.15.97 - 081.552.32.98 - 081.014.35.83

› Maggio dei Monumenti 2010 - Napoli: il Barocco, la Spagna, i Borbone ‹
Esposizione presepiale
dal 1° maggio 2010
Chiesa di Santa Maria La Nova
piazza S. Maria la Nova, 44 - NAPOLI

› NUOVE ACQUISIZIONI del MUSEO ARCA ‹

Carmine DI RUGGIERO
- Le mani di Cristo, 2000, acrilico e tecnica mista su tela, collage, 120x120 cm -


...Nato nel 1934 a Napoli, partecipa attivamente alla vita artistica della città, ancor prima di diplomarsi in pittura presso l'Accademia di Belle Arti.
...Nel 1953 e nel 1956 è tra i premiati degli Incontri della gioventù e del Premio Cesenatico.
...Tra la fine degli anni Cinquanta e l'inizio degli anni Sessanta vince il Premio Spoleto. Nel 1964 partecipa alla Biennale di Venezia, mentre, tra il 1969 ed il 1974 è a Milano, Bologna e Napoli con alcune personali.
...Nel 1976, insieme a Barisani, De Tora, Piccini, Tatafiore e Testa, forma il gruppo Geometria e Ricerca, le cui prime esposizioni si tengono a Napoli, Como e Bergamo, per poi proseguire, all'inizio degli anni Ottanta, a Roma, Benevento, Caserta e Bologna.
...Nel 1982 il Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes di Napoli gli dedica una mostra antologica, in occasione della quale viene pubblicato il volume Di Ruggiero. Viaggio nella luce.
...Nel corso degli anni Novanta prende parte a numerose rassegne e al ciclo di mostre itineranti Gener-azioni, insieme ad artisti come Barisani, Manfredi e Spinosa.
...È stato titolare della cattedra di Pittura dell'Accademia di Belle Arti di Napoli e direttore delle Accademie di Belle Arti di Napoli e Catanzaro.
...Ha esposto in Francia, Polonia, Spagna, Portogallo, Germania, Austria, Tunisia, Egitto e Stati Uniti.


Pasquale CASSANDRO
- Sacro cuore, 2003, pastelli ad olio su tela, 51x55 cm -


...Nato il 14 giugno 1967 a Napoli, dove vive e lavora, si laurea nel 1988 in pittura presso l'Accademia di Belle Arti.
...Dall'anno successivo prende parte a numerose manifestazioni culturali in Italia e all'estero; durante uno di questi incontri, verso la fine degli anni Ottanta, conosce Al Hansen, che lo invita a Colonia per prendere parte ad alcuni importanti eventi artistici.
...Nel 1990 è a Sidney con la collettiva W.I.N.D.O.W - The Pleasures Within Distance, mentre nel 1993, sempre su invito di Hansen, interviene alla Biennale di Venezia, realizzando alcuni happening.
...Nel 1996 espone in due collettive a Macerata e a Milano, per poi spostarsi a Napoli con una serie di mostre fatte di installazioni pittoriche, video ed happening.Tra il 1997 ed il 2005 partecipa a numerose personali e collettive tra Napoli, Roma, Berlino e Sharjah (Emirati Arabi).
...Nel 2009 torna a Roma, nel Chiostro della Basilica dei S.S. Apostoli, con Emergenze e a Napoli, presso il PAN, con Ragionamenti d'amore, dialogo immaginario tra Socrate e Georges Bataille.


Ciro DE FALCO
- Visioni, 1984, olio su tela, 146x201 cm -


...Nato nel 1930 a Napoli, dove vive e lavora, si diploma in pittura presso l'Accademia di Belle Arti ed insegna discipline pittoriche presso il Liceo Artistico di Napoli. È tra i promotori del Gruppo Proposta '66, tra i firmatari del documento sulla Democratizzazione della Cultura a Napoli e tra i collaboratori della Rivista No.
...Nel 1969 prende parte alla I Rassegna nazionale d'arti figurative Il Govone d'oro di Govone d'Alba e, nello stesso anno, è tra i premiati all'VIII Premio nazionale di pittura Città d'Imperia.
...Nel 1972 promuove l'operazione Contro la staticità dei monumenti, insieme a Crescenzo Del Vecchio.
...Agli inizi degli anni '70 promuove e coordina l'attività artistica della Parete di Napoli e, nel 1975, dà vita all'Open Laboratory di Napoli, avviando un vero e proprio laboratorio aperto.
...Nel 1978 prende parte alla Biennale di Venezia e, dallo stesso anno, partecipa alle attività di Laboratorio Tre insieme a Di Fiore e Viggiano.
...Tra il 1985 ed il 1988 prende parte ad importanti rassegne in città come Budapest, Kyoto e Belgrado.
...L'attività espositiva iniziata nel 1962, fatta di numerosissime partecipazioni ad importanti mostre collettive e rassegne, proseguirà per tutto il corso degli anni '90. Ventotto sono le sue personali, tenute dal 1969 al 1997 in varie parti d'Italia ed in alcune importanti città europee quali Londra e Stoccolma.

› Dall’umano al postumano ‹
Letture di Bioetica
mercoledì 28 aprile 2010 - ore 15.30
Facoltà di Teologia dell’Italia Meridionale - sezione San Tommaso
viale Colli Aminei, 2 - NAPOLI


in occasione della pubblicazione dei volumi di
Michele FARISCO, Uomo-Natura-Tecnica. Il modello postumanistico,
Edizioni Zikkurat, Roma 2008
e di
Roberto GALLINARO, I nodi della vita,
Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli 2008

Saluti:
prof. Pasquale GIUSTINIANI - Bioeticista

Interventi:
prof. Paolo BONETTI - Docente di Bioetica
prof. Maria Antonietta LA TORRE - Docente di Etica Sociale
prof. Roberto MARCHESINI - Bioeticista-Veterinario
prof. Donato MATASSINO - Biotecnologo
prof. Andrea MILANO - Docente di Storia del Cristianesimo

Conclusioni e coordinamento:
prof. Giuseppe REALE - Docente di Studi Mediorientali

› Effetti dell'averroismo latino nel processo tra culture ‹
martedì 20 aprile 2010 - ore 10.00
Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Sala degli Angeli
via Suor Orsola, 10 - Napoli
› Lauda della Passione ‹
sabato 13 marzo 2010 - ore 18.00
Pinacoteca del Seminario Vescovile
piazza Normanna, 10 - AVERSA


un’idea di

Maria Luisa COPPOLA e Pasquale GIUSTINIANI

soggetto e sceneggiatura di
Pasquale GIUSTINIANI e Antonio GIUSSO

regia di
Antonio GIUSSO

aiuto regia di
Paola CINQUE

scenografia di
Clotilde PUNZO

musiche originali di
Nino MANNA

con la partecipazione straordinaria di
Ida RENDANO

casting di
Maria Luisa COPPOLA
› Tienimi per mano di Fabio Brescia ‹
sabato 6 marzo 2010 - ore 17.30
Circolo Posillipo
via Posillipo, 5 - NAPOLI
› Il crocefisso nelle aule scolastiche alla luce della recente pronuncia della Corte di Strasburo: giudice italiano e giudice spagnolo a confronto ‹
giovedì 28 gennaio 2010 - ore 16.30
Complesso Monumentale di S. Maria la Nova


presiede:
prof. Giuseppe REALE
Università degli Studi di Salerno

intervengono:
prof. Enrique Guillén LÓPEZ
Universidad de Granada
prof. Pasquale GIUSTINIANI
Seconda Università degli Studi di Napoli
prof. Salvatore PRISCO
Università degli Studi di Napoli “Federico II”
prof. Antonio FUCCILLO
Seconda Università degli Studi di Napoli
loghi_por.jpg