Presentazione Installazione del M° Egidio Iovanna e concerto del Coro Vocalia di Napoli
Sabato 17 dicembre 2011 - a partire dalle ore 17.00
Complesso Monumentale di Santa Maria La Nova



Il Presepe Napoletano del '700
7 dicembre - ore 17.00
Stazione Marittima - Napoli

› Manifestazione pubblica: Verso un nuovo Umanesimo: Terreno di scontro o di incontro fra laici e cattolici
Lunedì 5 dicembre - ore 18.30
Complesso Monumentale di Santa Maria La Nova

Parteciperanno alla tavola rotonda con Massimo D'Alema:
Massimo Adinolfi, docente universitario;
Mons. Piero Coda, già presidente dell'Associazione Teologica Italiana e presidente dell'Istituto Universitario Sophia;
Francesco Paola Casavola, presidente emerito della Corte Costituzionale.

Presentazione del libro Il mandolino capovolto
a cura di Franco Cafararo - Luciano Editore

Lunedì, 5 dicembre 2011 - ore 17.30
Complesso Monumentale di Santa Maria La Nova



› L'Arrivo Di San Nicola. Suoni e tradizioni del Natale nel Mondo - XIII Edizione
3 Dicembre 2011 - 15 gennaio 2012
Complesso Monumentale di Santa Maria La Nova

Stazione Marittima – Molo Angioino – 80133 – Napoli
venerdì 2 dicembre - Complesso Monumentale di Santa Maria la Nova
h. 12.00
Conferenza stampa ed inaugurazione Presepe – Natale 2011
Allestimento a cura di AAPN - Centro Permanente di Ricerca e Studi sul Presepe Napoletano

› Inaugurazione presepe Natale 2011
a cura di Umberto Grillo
dal 02 dicembre 2011 al 15 gennaio 2012
Complesso Monumentale di Santa Maria La Nova



Storia e mito del vino
Mercoledì 30 novembre 2011, ore 17,30
Complesso Monumentale di Santa Maria La Nova



ORGANIZZAZIONE METROPOLITANA E TRATTAMENTO DEI RIFIUTI
Napoli e Israele: due esperienze a confronto
22 novembre 2011, ore 17,30
Complesso monumentale di Santa Maria la Nova



Presentazione prima annata della Rivista Estetica. Studi e Ricerche
Venerdì 18 novembre 2011, ore 17,00
Sala conferenze P.A.N. di Napoli



Presentazione del libro FEUDO ITALIA - Diario di un cervello in fuga (2001-2011)
di Luigi-Alberto Sanchi
4 novembre 2011, ore 17,00
Complesso Monumentale di Santa Maria La Nova- Napoli

Interverranno e dialogheranno con il Prof. Luigi-Alberto Sanchi che “battezzerà” la collana "La Gru" di Sigismundus Editrice:

- On. Nerio Nesi;

- Avv. Elena Coccia, vicepresidente del Consiglio comunale di Napoli

- Arch. Rosario Boenzi, animatore dell'Associazione nazionale Socrate - per l'unità della sinistra;

- Prof. Dario Giugliano, professore di Estetica all'Accademia di Belle Arti di Napoli;

- Prof. Giuseppe Reale, presidente dell'Associazione Oltre il Chiostro-Onlus.

Da un'esperienza di vita quasi ventennale tra la Francia e l'Italia, e attraverso un dialogo con gruppi di giovani e intellettuali, lo storico e filologo Luigi-Alberto Sanchi (Cnrs, Parigi) trae alcune chiavi di lettura della crisi che colpisce il sistema-Italia. Incrostazioni baronali e retaggi clericali, assenza di una visione culturale, difficoltà di definire lo status politico-economico del Paese nel mondo di oggi: questi temi sono affrontati con verve saggistica e il tono di una discussione tra amici.

Filologo classico specialista del Rinascimento francese, Luigi-Alberto Sanchi (Pesaro, 1971) è ricercatore permanente a Parigi presso il CNRS, dopo una carriera d'insegnante di Lettere nelle scuole francesi iniziata nel 1994.
Oltre alla produzione scientifica, è autore di traduzioni e articoli pubblicati in varie riviste, tra le quali "L'Ernesto", "Micromega", "Parol".

Lauda della Passione - VII edizione ‹
Sabato 9 aprile 2011 - ore 18.30
Sala Guitmondo - Seminario Vescovile di Aversa



Umanizzare la bioetica
a cura di Pietro GRASSI e Stefano MODICA
LucianoEditore

COLLANA - Quaderni Netini di Bioetica 1

diretta da Stefano MODICA

LucianoEditore

Questo volume che inaugura i Quaderni Netini di Bioetica rende ragione di una necessità conoscitiva e operativa che nasce da una emergenza educativa, orientata a stimolare più articolate riflessioni e pienamente inserita nei dilemmi del nostro tempo. I Quaderni Netini di Bioetica vogliono essere luogo di un dibattito, aperto e interdisciplinare che, con umiltà, in modo costruttivo e creativo, si propone di continuare il confronto e mantenere vivo il rapporto con coloro che, in questa nostra epoca travolta dal tecnicismo, si interrogano sul senso della vita e della morte, della malattia e della cura per costruire una feconda comunità di persone e di progetto, capace di contemplare orizzonti più vasti e aperti. Ci piace pensare ai Quaderni Netini di Bioetica come il “cortile dei gentili”, come un luogo per incontrarci e sfatare un pregiudizio, che vede la Chiesa chiusa e capace solo di anatemi proibenti su questioni inerenti la vita, dimenticando spesso il suo essere “esperta in umanità”. La nostra speranza è che ciò possa contribuire al crescere di una nuova sensibilità, in grado di integrare le diverse categorie della conoscenza, di coltivare l’interdisciplinarietà e di aprirci all’Unica Verità, la sola che custodisce la vera Luce.

Interventi di S.E. Mons. A. Staglianò, C. Ambrosio-Setti, E. Messina,
P. Bruschettini, S. Leone, F. Balzaretti.

La presenza spettrale
Giornate seminariali di studi sulla questione del fantasma nella filosofia
franco-tedesca a partire dalla filmografia di Andrej Tarkovskij

A cura della cattedra di Estetica dell’Università di Napoli L’Orientale
del Prof. Giampiero Moretti
e della cattedra di Estetica dell’Accademia di Belle Arti di Napoli
del Prof. Dario Giugliano



Prossimo incontro:
lunedì 31 gennaio 2011
Complesso Monumentale di S. Maria La Nova

ore 16.00/18.00
relazione della Prof. Tiziana PANGRAZI
in occasione del
› GIORNO DELLA MEMORIA ‹
giovedì 27 gennaio 2011



presentano

La cavia umana - Gli esperimenti nei lager nazisti

Università degli Studi di Napoli Federico II
Facoltà di Giurisprudenza - Aula Coviello
Via Porta di Massa, 32 - Napoli
ore 9.00

Presiede
Lucio De Giovanni - Preside della Facoltà di Giurisprudenza

Relazioni
° Aspetti etici e giuridici della sperimentazione medica sull'uomo secondo la Halakhà
Scialom Bahbout
° L'immagine dell'uomo nell'epoca prenazista
Giuseppe Lissa
° L'internamento nei KL: i presupposti "culturali" e "giuridici"
Sergio Moccia
° La sperimentazione senza regole: quali presupposti scientifici e quali risultati?
Claudio Buccelli
° Il processo di Norimberga ai "medici maledetti"
Pasquale De Sena
° Per una "memoria vivente": la voce imperativa della Shoah
Emilia D'Antuono

Shoah e poesia: un dialogo mancato?


Complesso Monumentale di S. Maria la Nova
Piazza S. Maria la Nova, 44 - Napoli
ore 16.00

Presiede
Giuseppe Reale - Università di Salerno

Relazioni
° Poesia e Shoah: il punto di vista ebraico
Scialom Bahbout
° L'arte e il male
Francesco Lucrezi
° Si può cantare la Shoah?
Ottavio Di Grazia
° Il potere del linguaggio simbolico di fronte al male banale
Pasquale Giustiniani
° La Shoah tra poesia e letteratura
Silvio Mastrocola

Per l'occasione saranno letti alcuni componimenti poetici di Clotilde Punzo tratti dal suo volume Non ho più smesso di cantare, Luciano Editore, Napoli 2011.
Inoltre verrà proiettato un cortometraggio sulla sorte dei bambini-cavie di Neuengamme.

Architettura e le altre
a cura di Dario GIUGLIANO e A. Franco MARINIELLO
L'Associazione Oltre il Chiostro onlus ed il Museo ARCA
con il Patrocinio della Cattedra di Estetica dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, del Laboratorio di Composizione Architettonica, Dottorato di Ricerca in Composizione Architettonica Università di Napoli Federico II e A.I.S.E. - Associazione Italiana Studiosi di Estetica daranno vita a:



Ciclo di incontri sul rapporto tra architettura, filosofia ed espressioni della sensibilità contemporanea.
Prossimo incontro:
giovedì 27 gennaio 2011 - ore 16.30
Complesso Monumentale di S. Maria La Nova

Sezione:
L'INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DELLA STORIA


Iain CHAMBERS
Costruire, abitare e la critica marittima
NUOVA ACQUISIZIONE del MUSEO ARCA
› Antonio BORRELLI
- Studio per tabernacolo, 1971/72, ferro, 90x90x50 cm -
zoom
Nato il 13 giugno 1928 a Napoli, dove frequenta l’Istituto Statale d’Arte Palizzi, dopo essersi recato ad Hong Kong per circa due anni, riceve incarico di insegnamento presso il Laboratorio di Oreficeria e Metalli dello stesso Istituto. ... Entra in contatto con l’ambiente artistico napoletano ed inizia la sua produzione scultorea figurativa, per poi orientarsi verso linguaggi informali intorno ai primi anni Sessanta.
Tra il 1965 ed il 1967 prende parte a numerose mostre di rilievo, come la IX Quadriennale di Roma e la II Biennale d’Arte del Metallo di Gubbio. Contemporaneamente porta avanti la sua attività di medaglista e di orafo, partecipando alle più importanti mostre internazionali del gioiello.
Gli anni Settanta sono caratterizzati da un'intensa produzione di opere di arredo pubblico, tra le quali vanno ricordate gli arredi per la Chiesa S. Maria della Consolazione a Posillipo ed una grande scultura per il Circolo Didattico Villanova a Napoli. Nella sua ricerca, l'Artista adotta modalità astratto-geometriche, talora con valenze ottico-percettive, trasferite anche nel campo del design di gioielleria, secondo una progettualità artistica basata sullo studio di soluzioni modulari ripetibili in varia scala.
Nel 1977 gli viene conferita la Cattedra di Tecniche di fonderia, micro e macro fusioni presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli. Nel 1979 i suoi gioielli sono oggetto di una lezione sull’arte orafa italiana presso l'Istituto di Cultura Italiana di Stoccolma.
Negli anni Ottanta e Novanta l'Artista rivolge il suo impegno all'attività didattica ed alla ricerca astratto-geometrica.Nel 1998 lascia l’insegnamento in Accademia, dando seguito alla sua attività artistica nel suo atelier napoletano.
Per una bioetica dell'alimentazione
di Vincenzo MINICHINI
LucianoEditore

COLLANA - Nuovi Orizzonti di Bioetica
Panel Discussion 1


diretta da Pasquale GIUSTINIANI
LucianoEditore

A distanza di quarant’anni dal neologismo bioetica, tutti possono ormai constatare come i momenti più delicati, ma anche più ordinari, della vita umana nell’ecosistema presentino rilevanti profili morali, oltre che giuridici, culturali e, più ampiamente, simbolici.
L’obiettivo di correlare scienze rigide ed umanistiche, com’era nelle intenzioni dei fondatori della bioetica in Occidente, comporta la capacità di legare quotidiano e perenne, futile e necessario, normalità e patologia, perfino terra e cielo, se si considera il peso rilevante che le visioni ideali e religiose esercitano oggi in tutte le discussioni bioetiche, biogiuridiche, biopolitiche.
La collana, accanto ai problemi consolidati e tradizionali della bioetica generale e delle bioetiche settoriali (bioetica sanitaria, bioetica antropica, ecobioetica, bioetica animalista…), intende intercettare e mettere a fuoco, in prospettiva multi ed interdisciplinare, i nuovi orizzonti della discussione bioetica internazionale e nazionale.

VINCITORE DELLA XVI EDIZIONE DEL PREMIO REA
Tienimi per mano
di Fabio Brescia ‹
LucianoEditore

Eutanasia del ricordo
di Michele LEONE
LucianoEditore
COLLANA - LO SPIRITO E LA VITA
EDITIO MINOR - Nuova Serie


diretta da
Gabriella DE FALCO

LucianoEditore

...
L'arte, e nel caso specifico, la poesia, è "eutanasia del ricordo", ossia positivo superamento del vissuto in qualcosa che si sottrae alla finitudine del tempo, dando luogo alla serena contemplazione dell'immagine estetica in cui i sentimenti, le passioni si stemperano della loro drammaticità.

(dalla Prefazione di Alberto Nave)
› Napoli sopra le righe - V edizione ‹
Concorso fotografico Fotografa il Maggio

L’Associazione Oltre il Chiostro onlus in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Napoli, il mondodisuk e con il patrocinio del Comune di Napoli - Assessorato al Turismo e ai Grandi Eventi, presenta la V edizione del concorso fotografico Fotografa il Maggio riservato ai fotografi non professionisti della Campania dal tema Napoli sopra le righe.
› Janos Hasur ‹
domenica 16 gennaio 2011 - ore 18.00
Complesso Monumentale di S. Maria la Nova

Sono Janos Hasur, violinista ungherese, conosciuto in Italia per aver accompagnato per oltre 12 anni con la sua arte gli spettacoli teatrali di Moni Ovadia.
Ma molti mi conoscono anche perchè ho suonato in giro per il mondo con gruppi leggendari come i Vizõntõ e i Kolinda.
Negli ultimi anni ho anche presentato concerti da solo, come Violino e Racconti, o GulashConcerto che ha avuto successo non solo in Italia, ma anche in Francia, Belgio, Svizzera e Austria.
Recentemente ho creato vari nuovi spettacoli come la Memoria Musicale, In Fuga Con Bach, DiVino Violino e La Chiave di Violino.

 

› Concerto dell'Epifania - XVI edizione
martedì 4 gennaio 2011
Teatro Mediterraneo

loghi_por.jpg