Chiesa Monumentale

› Biografia
Egidio Iovanna nasce a Fontanarosa (Av), da un’antica famiglia di cavatori e scalpellini che da più generazioni si tramanda l’arte della lavorazione della pietra.
Dopo una formazione giovanile avvenuta a Carrara a stretto contatto con i più grandi maestri italiani del Secondo Novecento come Pietro Cascella, Gigi Guadagnucci, Francesco Somaini, Nado Canuti inizia la sua carriera artistica lavorando per lo Studio Giovannini di Pietrasanta, che realizza sculture su progetto di importanti artisti di fama internazionale quali Botero, Jeff koons, Igor Mithoraj.
Iovanna acquisisce con estrema velocità la conoscenza di tecniche scultorie complesse manifestando da subito un precoce talento artistico che lo condurrà, dopo un periodo giovanile di sperimentazioni e viaggi tra Occidente ed Oriente, ad intraprendere una ricerca formale incentrata sulla pietra e a perfezionare una tecnica manuale che diviene sempre più virtuosistica.
Sempre in cerca della pietra giusta e spinto da una continua tensione verso la sperimentazione, l’artista ha partecipato a diverse mostre e simposi internazionali, confrontandosi e collaborando con artisti di tutto il mondo.

Opera esposta nel Museo

Biografia
Marisa Ciardiello è nata a Napoli dove vive e lavora. Ha conseguito il Diploma di Scultura nell’Accademia di Belle Arti di Napoli. Inizia la sua attività ricoprendo la cattedra di modellato presso l’Istituto Statale di Arte di Salerno. Partecipa a mostre di scultura e grafica ottenendo premi e riconoscimenti: Premio di Scultura Olivetti, Accademia di Belle Arti di Napoli 1960; Premio Lions per il disegno, Accademia di Belle Arti di Napoli 1962; Premio V. Gemito, Accademia di Belle Arti di Napoli 1963; Mostra di pittura e scultura Pro Civitate Cristiana, Assisi 1962; Prima rassegna Napoli-Campania Padiglione Pompeiano, Napoli 1965; Donne e ricerca nell’arte oggi, Padiglione Pompeiano, Napoli 1966; Operazione Vesuvio, Galleria il Centro, Napoli 1972; Mostra personale di sculture e disegno, Galleria Ganzerli, Napoli 1974; Rassegna Arte presente pittori della terza generazione italiani e stranieri, Antichi arsenali, Amalfi 1974; A Michelangelo nel V centenario della nascita, mostra di scultori campani, Amalfi 1975; Proposta uno, Regione Campania, Napoli 1976; Scultori campani presenze contemporanee, giardini Villa Guariglia-Raito, Vietri 1984; V Premio Pontano per le arti figurative, Napoli 1985; Ritratto del filosofo Pietro La Via, Comune di Massa Lubrense, Napoli 1977; Mostra celebrativa della Rivoluzione Napoletana del ’99, Massa Lubrense, Napoli 1999; Mostra di scultura nelle cavità del centro storico di Sant’Agata dei Goti, 2002; Finale di partita a scacchi, presonale, Chiesa di San Severo al Pendino, Napoli 2002; Porte mediterranee, piazza del Plebiscito, Napoli 2004; Porte mediterranee, Villa Fondi, Piano di Sorrento, Napoli 2004; Artlive, Tempio di Pomona, Salerno 2006; Preziosi tragitti: 8 artisti nel segno del gioiello, Sant’Agata dei Goti 2006; Un’artista un’opera, albergo Vittoria, Cava de’ Tirreni 2006; Segni d’autore, collettiva nel centro d’arte e cultura Il Bidone, Napoli 2007; Copper, personale di monili presso il Museo di Mineralogia di Vico Equense, Napoli 2007; Privitivismo litico, personale di sculture, disegni e monili, Biblioteca Nazionale di Napoli 2008; Collettiva ispirata all’Eros, galleria Movimento Aperto, Napoli 2008; La certezza dell’ambiguità, personale, galleria d’arte Spazi Corrosivo, Marcianise 2009; Collettiva di artisti napoletani al Caffè dell’Epoca, Napoli 2010; II Rassegna d’arte Ager Campanus, Anfiteatro Campano, S. Maria Capua Vetere 2011; Tra sogno e mito: creature di Prometeo, personale, Museo Archeologico Nazionale di Napoli 2012; Mostra e asta in favore della ricostruzione di Città della Scienza, PAN, Napoli 2013.
Sue opere sono in collezioni private e pubbliche tra cui: Comune di Massa Lubrense, Pro Loco di S. Agata dei Goti, Biblioteca Nazionale di Napoli, Sezione Arte Contemoranea dell’Istituto Filippo Palizzi di Napoli, Museo del Novecento di Castel Sant’Elmo di Napoli, Museo CAM di Casoria, Museo di Arte Religiosa Contemporanea ARCA di Napoli.
Hanno scritto di lei: C. Barbieri, F. Cigala, V. Corbi, F. De Ciuceis, A. De Falco, M. De Gemmis, A. De Rose, P. Di Maggio, C. Franco, M. Franco, D. Gallone, D. Giugliano, G. Gargiulo, M. Giancaspro, G. Grassi, M. Guida, F. Lettirei, N. Lisi, M. Maiorino, A. Pepe, R. Pinto, D. Ricci, P. Ricci, M. Roccasalva, F. Sardella, U. Savarese, L. Vergine ed altri.

Opere esposte nel Museo

Marisa Ciardiello è nata a Napoli dove vive e lavora. Ha conseguito il Diploma di Scultura nell’Accademia di Belle Arti di Napoli. Inizia la sua attività ricoprendo la cattedra di modellato presso l’Istituto Statale di Arte di Salerno. Partecipa a mostre di scultura e grafica ottenendo premi e riconoscimenti: Premio di Scultura Olivetti, Accademia di Belle Arti di Napoli 1960; Premio Lions per il disegno, Accademia di Belle Arti di Napoli 1962; Premio V. Gemito, Accademia di Belle Arti di Napoli 1963; Mostra di pittura e scultura Pro Civitate Cristiana, Assisi 1962; Prima rassegna Napoli-Campania Padiglione Pompeiano, Napoli 1965; Donne e ricerca nell’arte oggi, Padiglione Pompeiano, Napoli 1966; Operazione Vesuvio, Galleria il Centro, Napoli 1972; Mostra personale di sculture e disegno, Galleria Ganzerli, Napoli 1974; Rassegna Arte presente pittori della terza generazione italiani e stranieri, Antichi arsenali, Amalfi 1974; A Michelangelo nel V centenario della nascita, mostra di scultori campani, Amalfi 1975; Proposta uno, Regione Campania, Napoli 1976; Scultori campani presenze contemporanee, giardini Villa Guariglia-Raito, Vietri 1984; V Premio Pontano per le arti figurative, Napoli 1985; Ritratto del filosofo Pietro La Via, Comune di Massa Lubrense, Napoli 1977; Mostra celebrativa della Rivoluzione Napoletana del ’99, Massa Lubrense, Napoli 1999; Mostra di scultura nelle cavità del centro storico di Sant’Agata dei Goti, 2002; Finale di partita a scacchi, presonale, Chiesa di San Severo al Pendino, Napoli 2002; Porte mediterranee, piazza del Plebiscito, Napoli 2004; Porte mediterranee, Villa Fondi, Piano di Sorrento, Napoli 2004; Artlive, Tempio di Pomona, Salerno 2006; Preziosi tragitti: 8 artisti nel segno del gioiello, Sant’Agata dei Goti 2006; Un’artista un’opera, albergo Vittoria, Cava de’ Tirreni 2006; Segni d’autore, collettiva nel centro d’arte e cultura Il Bidone, Napoli 2007; Copper, personale di monili presso il Museo di Mineralogia di Vico Equense, Napoli 2007; Privitivismo litico, personale di sculture, disegni e monili, Biblioteca Nazionale di Napoli 2008; Collettiva ispirata all’Eros, galleria Movimento Aperto, Napoli 2008; La certezza dell’ambiguità, personale, galleria d’arte Spazi Corrosivo, Marcianise 2009; Collettiva di artisti napoletani al Caffè dell’Epoca, Napoli 2010; II Rassegna d’arte Ager Campanus, Anfiteatro Campano, S. Maria Capua Vetere 2011; Tra sogno e mito: creature di Prometeo, personale, Museo Archeologico Nazionale di Napoli 2012; Mostra e asta in favore della ricostruzione di Città della Scienza, PAN, Napoli 2013.

Sue opere sono in collezioni private e pubbliche tra cui: Comune di Massa Lubrense, Pro Loco di S. Agata dei Goti, Biblioteca Nazionale di Napoli, Sezione Arte Contemoranea dell’Istituto Filippo Palizzi di Napoli, Museo del Novecento di Castel Sant’Elmo di Napoli, Museo CAM di Casoria, Museo di Arte Religiosa Contemporanea ARCA di Napoli.

Hanno scritto di lei: C. Barbieri, F. Cigala, V. Corbi, F. De Ciuceis, A. De Falco, M. De Gemmis, A. De Rose, P. Di Maggio, C. Franco, M. Franco, D. Gallone, D. Giugliano, G. Gargiulo, M. Giancaspro, G. Grassi, M. Guida, F. Lettirei, N. Lisi, M. Maiorino, A. Pepe, R. Pinto, D. Ricci, P. Ricci, M. Roccasalva, F. Sardella, U. Savarese, L. Vergine ed altri.

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE

› Biografia
Dopo il biennio alla facoltà di architettura ha completato la formazione artistica nel 1969 diplomandosi in scultura all'Accademia di Belle Arti di Napoli.
Nel 1967/69 il grande interesse per le tecniche incisorie la porta ad Urbino per frequentare dei corsi internazionali di litografia. Dal 1968 al 2002 insegna discipline pittoriche come docente di ruolo presso il Liceo Artistico Statale di Napoli. Nel 1992 si unisce al gruppo Koan – scultori ed architetti associati – per i progetti Risposte Altre per il territorio di Portici (NA).
Ha diretto il Dipartimento di Comunicazioni per Immagini della Università Popolare di Portici dal 1993 al 1998. Nel 1998 inaugura il suo studio a piazza Bellini, nel centro storico di Napoli, creando un punto d'incontro per critici, artisti e per lo svolgimento di performance. Nel 1999, dopo aver tenuto un seminario dedicato alla luce elettroluminescente in uso nei suoi lavori presso la Robert Gordon University di Abeerden (Scozia), collabora con il Prof. Olle Anderson, con il gruppo Artesign nella realizzazione di due mostre (Milano Galleria Terzo Millennio e Duff House Gallery a Banff in Scozia). Nel 2000 presenta sculture da indossare, pezzi unici in argento, metacrilato e fibre elettroluminescenti alla Contemporary Decorative Arts Selling Exhibition da Sotheby's a Londra, su invito di Rachael Barraclough.
Ha sempre lavorato con materiali industriali per concentrarsi, negli ultimi 12 anni, su metacrilati e cloruri di polivinile, spesso accoppiati all'acciaio COR-TEN, luci led e a fibre elettroluminescenti.

Opera esposta nel Museo

loghi_por.jpg